Archivi del mese: giugno 2015

Estate all’Expo 2015, birra o gelato? Perché non un gusto unico

Cosa c’è di più fresco di un gelato alla birra? A Expo2015 è possibile fare un viaggio in questo gusto che nasce dall’unione di due importanti realtà: la birra ufficiale del Padiglione Italia Birrificio Poretti e la Gelateria artigianale Rigoletto che si fa portavoce del mondo del gelato italiano in questa grande manifestazione.

gelateria rigoletto

Il Birrificio Angelo Poretti ha presentato in questa occasione la sua “Estiva” una birra 7 Luppoli non filtrata, lievemente ambrata dal gusto deciso ma equilibrato e dissetante, in omaggio alla bella stagione ha offerto la possibilità di assaggiarla anche sotto forma di gelato a base di birra. Il Mastro Birraio Fabio Mazzocchi l’ha presentata raccontando i suoi segreti di produzione e la sua storia nel passato week-end di giugno che ha dato inizio all’Estate. Anche Coldiretti si è unita alla celebrazione vendendo fette di melone in Piazzetta Birra che hanno contribuito a esaltare i profumi e la freschezza della birra. Mastri Birrai e Beer Expert hanno guidato i visitatori nella degustazione attraverso un mix di sapori tra gelato, birra, frutta fresca e accompagnamento musicale.

logo_birrificio Angelo Poretti (1)

Ancora una volta la qualità dei prodotti e l’artigianalità nella produzione italiana fanno da protagonisti e raccontano la loro storia di fronte a una platea mondiale. E se parliamo di produzione di gelato artigianale ProntoGelato  è sensibile all’argomento in quanto da sempre attento alla ricerca di partner che offrono la qualità  per permettere a tutti i suoi clienti di ricevere a domicilio ogni giorno un prodotto buono e perfetto in ogni suo dettaglio.

Il paese di appartenenza influenza la scelta del gelato artigianale?

gusti gelato expo2015

Le prime osservazioni arrivano dall’ Expo, dove dal Padiglione Italia Antonio Morgese dà qualche indicazioni sulle preferenze riscontrate sui visitatori stranieri.

I dati arrivano dall’Osservatorio Sigep, che ha studiato i consumi degli italiani e le preferenze degli stranieri che hanno visitato Expo 2015.

Innanzitutto qualche dato numerico: nel 2014 in Italia sono stati consumati circa 3kg di gelato a testa, dei quali 20 porzioni imputabili solamente ai 3 mesi estivi.

Gli spagnoli si dirigono verso gusti classici, come il cioccolato o le creme, mentre i francesi preferiscono la frutta e le varianti più leggere. Linea Etica contiene tutte queste possibilità, permettendo la produzione di un gelato artigianale sano e naturale: non contiene OGM, grassi idrogenati, coloranti sintetici e rosso cocciniglia.

I più poliedrici sono italiani e tedeschi: i primi sempre alla ricerca del gusto nuovo, i secondi invece spinti soprattutto verso le grandi quantità.

Gli asiatici, più in particolare cinesi e giapponesi, sembrano preferire la frutta secca, come nocciola e pistacchio. Tra le varianti Galatea la scelta in questo caso è veramente ampia: tra le paste della Linea Bio sono presenti ad esempio Nocciola Piemonte I.G.P. Bio, Nocciola Pura Bio e Pistacchio Verde di Bronte D.O.P. Bio.

Gli arabi non sembrano avere preferenze di gusto, ma piuttosto di palato: la maggior parte sceglie abbinamenti stravaganti e decisamente inconsueti.

Tu di che nazionalità sei?
Ordina adesso il tuo gelato artigianale direttamente a casa tua con www.prontogelatosrl.it

Gelato Festival si conclude anche a Roma con una vincitrice, la prossima tappa Londra

gelato-festival

Ancora un week-end passato all’insegna del gelato, è terminata il 21 giugno la tappa romana del Gelato Festival. La vincitrice è stata Stefania Alibrandi della Gelateria Cremeria Alpi con il suo gusto alla ricotta con variegature di fragole fresche.

Non c’è periodo migliore che quello dell’inizio della bella stagione per seguire una gara itinerante incentrata sulla qualità del gelato italiano che consente di incontrare e vedere all’opera i migliori maestri gelatieri. I gusti particolari, la ricerca e selezione degli ingredienti di qualità rendono questa manifestazione unica e con un grande successo di pubblico di degustatori che avranno il compito di scegliere il gusto migliore dell’anno. Per rendere tutto ancora più interattivo grazie alla Gelato App gli utenti potranno condividere foto e vincere una coppetta di gelato in più oltre a quelle della Gelato Card presentandosi agli Info point del Festival muniti di App.

Il tour del Gelato Festival arriverà in Europa, da Londra al Old Spitafields Market dal 26 al 28 giugno fino alle piazze di Amsterdam e Valencia, per tornare in Italia a Palermo e Catania, questo per il mese di luglio. La manifestazione durerà tutta l’estate aspettando la finale nella città di Firenze i primi di ottobre.

Mostra del gelato, gli artisti sono gli alunni della scuola “Sacra Famiglia”

Mostra_gelato_scuolaI bambini della scuola di La Spezia “Sacra Famiglia” in collaborazione con la Gelateria Stella Marina di via Sforza, hanno sviluppato un progetto che tende a promuovere la creatività e la consapevolezza del mangiare sano.

La prima fase del progetto prevedeva la realizzazione di un disegno legato al mondo del gelato, dando agli alunni la piena autonomia sulle modalità di esecuzione, per stimolare la loro fantasia e creatività. Sono stati realizzati 75 disegni che verranno esposti nella gelateria Stella Marina e saranno oggetto di votazione sulla pagina Facebook della gelateria (www.facebook.com/gelateriastellamarina), il piu’ votato sarà valorizzato con una cornice in legno e donato alla scuola.

Nella seconda fase del progetto, i ragazzi potranno realizzare assieme ad Andrea Cabano, il titolare della Stella Marina il gelato artigianale direttamente in aula, per capire da cosa è composto e quali sono le differenze tra un “buon gelato e un gelato buono”.

Per preparare un buon gelato artigianale, oltre alla professionalità, c’è bisogno della giusta dose di ingredienti che serviranno a preparare una miscela ben bilanciata. La prima fase di preparazione consiste proprio nel dosaggio. Le materie prime e i semilavorati per gelato artigianale, vanno miscelati nella giusta quantità al fine di ottenere un gelato artigianale di qualità.

Infine saranno realizzati, assieme ai ragazzi, dei fumetti che vedranno come protagonista “Scintilla” la stella Marina Golosa e Birichina, che ne combinerà di tutti i colori ma alla fine saprà imparare dai propri sbagli.

Rimini, da Sigep i gusti del gelato per l’estate 2015

gelato-coni2

Con l’arrivo dell’estate, l’Osservatorio di Sigep (il salone internazionale del dolciario artigianale, leader nel mondo, in calendario a Rimini Fiera dal 23 al 27 gennaio 2016 www.sigep.it) sonda le tendenze “vacanziere” del gelato artigianale.

Ricordiamo che per la FIPE sono state 165 mila le tonnellate di questo prodotto consumate in Italia nel 2014, quasi 3 chili di gelato a testa, per un giro d’affari stimato in 4,7 miliardi di euro.

 

Per l’estate 2015 il rilevamento dell’Osservatorio SIGEP parte dall’EXPO di Milano. Dal Padiglione Italia Antonio Morgese con il progetto “Gelato delle Regioni” (si va dal gelato al gorgonzola di Abbiategrasso al sorbetto al cioccolato di Modica) distribuisce in media 300 chili di gelato artigianale al giorno ai visitatori di tutto il mondo ai quali Morgese spiega, qualunque lingua parlino, che “gelato artigianale” non si traduce, così come non si traducono pasta e pizza. “Cinesi e giapponesi – dice Morgese – sono attirati dai gusti nocciola e pistacchio, gli arabi apprezzano abbinamenti stravaganti, gli spagnoli vanno sul classico, i francesi adorano i gusti alla frutta e i tedeschi le porzioni grandi”.

L’estate è la stagione d’elezione per i consumi: secondo Eurisko-Igi, sono 23 milioni gli italiani che lo consumano in questo periodo, mangiandone circa 20 porzioni a testa nell’arco dei 3 mesi estivi (in allegato l’elenco completo degli organismi che affiancano il Sigep). Per l’estate 2015 il rilevamento dell’Osservatorio Sigep parte dall’Expo di Milano.

sigep-ape--1-10

Da Milano a Bergamo, il passo è breve, ma il racconto continua: anche qui stanno vivendo il loro Expo, tutto dedicato al gelato, il meglio della tradizione e della maestria dei gelatieri bergamaschi. Qui il gelatiere Gianni Facoetti racconta i gusti proposti nel corso della kermesse e ideali anche per l’estate: tra gli altri, il gelato con bacche di vaniglia e fichi caramellati, la crema leggera con scorze di arance affogate nel cioccolato e il gelato al melone di Calvenzano.

A Rimini il gelatiere Paolo Raffaelli propone tra i gusti dell’estate 2015 quello al mango indiano, qualità “Alphonso”, dal sapore squisito. La sua gelateria da Rimini è approdata a Londra. “Gli inglesi – dice Raffaelli – adorano lampone e vaniglia e anche il gusto alla pasta di arachidi”.

Sempre a Rimini, l’Osservatorio SIGEP incontra i Fratelli Zucchi, gelatieri fin dagli anni quaranta, e oggi a capo di un marchio in franchising con sedi in tutta Italia e a Vienna e Madrid. I loro gusti alla frutta – arancia rossa, melone bianco e pompelmo giallo – promettono di spopolare nelle giornate estive.

Da Milano a Bergamo, il passo è breve, ma il racconto continua: anche qui stanno vivendo il loro Expo, tutto dedicato al gelato, il meglio della tradizione e della maestria dei gelatieri bergamaschi che con le loro prelibatezze sino al 30 giugno narreranno le bontà e le bellezze del territorio. Il gelatiere Gianni Facoetti racconta che ogni giorno preparano dai 16 ai 20 gusti di gelato e, oltre ai classici, i gelatieri a turno ne propongono uno particolare, come il gusto Mielgott, un biscotto di mais a granulometria fine, che viene frullato e aggiunto a un base fior di latte il tutto mantecato con miele d’acacia, specialità basata su una ricetta del passato, firmata Facoetti. Tra le altre proposte emerse: il gelato al pane Garibalda, un pane molto ricercato preparato con diverse farine oltre all’integrale, il gelato al formaggio stagionato con pere caramellate, il mascarpone con i lamponi della zona e biscotti tradizionali, la crema export, ossia mascarpone più mandorle pralinate, cioccolato al pistacchio e cioccolato fondente; il gelato con le bacche di vaniglia e i fichi caramellati, la crema leggera, ossia scorze di arance affogate nella crema di cioccolato, il gelato alle mandorle con zafferano la cui base viene preparata con latte e panna delattosati. Inoltre naturalmente non può mancare la freschezza di tanti gusti della frutta…

 

Ordina subito il tuo gusto preferito comodamente a casa tua con: www.prontogelatosrl.it

 

Sesta edizione del Gelato Artigianale Festival, ad Agugliano, 12-13-14 giugno 2015

Gelato-Artigianale-Festival-Agugliano-AN-12-giugno-2015-2

 

 

Torna il Gelato Artigianale Festival che il 12-13-14 giugno 2015 tornerà a stupire e richiamare appassionati da ogni dove.

 

Il Festival propone il vero gelato artigianale e  promuove il territorio attraverso le sue peculiarità – ha dichiarato il Presidente Confartigianato Belvederesi – la valorizzazione dell’artigianato è infatti anche valorizzazione dei territori, della cultura, della storia, dello stile e della qualità marchigiana. Per tre giorni Agugliano sarà la capitale del gelato. Grazie a questa iniziativa cresciuta nel tempo – ha dichiarato il Sindaco Braconi – la città si è arricchita di un evento di forte richiamo.

 

Nato sei anni fa, dalla collaborazione tra Comune, Associazione Gelato Artigianale Festival e Confartigianato, è un appuntamento molto atteso per tutto il settore ma anche per i tanti visitatori che ogni anno confermano lo straordinario successo della manifestazione.

Si comincia alle 18 di venerdì 12 giugno in piazza Vittorio Emanuele II con l’inaugurazione ufficiale e la tradizionale visita itinerante dei gelatieri per le vie del paese. Programma e novità della sesta edizione sono state presentate presso il Centro Direzionale Confartigianato alla presenza del Segretario Generale della Camera di Commercio di Ancona dott. Michele De Vita, del Presidente della Camera di Commercio di Ancona Giorgio Cataldi, del Presidente provinciale Confartigianato Valdimiro Belvederesi, del Sindaco di Agugliano Thomas Braconi, di Martino Liuzzi Presidente Associazione Gelato Artigianale Festival, dei maestri gelatieri Paolo Brunelli e Alberto Marchetti, di Marco Pierpaoli responsabile mandamentale della Confartigianato di Ancona nord, Fabio Pollonara coordinatore della manifestazione, Giulia Mazzarini responsabile alimentaristi di Confartigianato, Nicola Splendiani per lo Slow Food selezionata dalla Camera di Commercio in occasione di Marche expo 2015 quale Presidio diffuso per valorizzare le eccellenze produttive e turistiche del territorio.

 

Dall’Australia ad Agugliano con una crema al fiore di Ibisco. E’ il gusto che proporrà uno dei 30 maestri gelatieri pronti per la sesta edizione del Gelato Artigianale Festival.

Provengono da diverse regioni d’Italia ma anche dall’estero per preparare 40 gusti diversi dagli intramontabili  classici fino ai più innovativi (cioccolato con habanero, olio e semi di canapa- sorbetto di spinaci e kiwi –  dalle Canarie il gusto di torta al formaggio oppure crema di ricotta di bufala variegata con albicocche glassate) che saranno proposti in coppette biodegradabili.

Il Segretario Generale della Camera di Commercio dott. Michele De Vita  ha illustrato il Presidio diffuso della provincia di Ancona, un sistema integrato di informazione ed accoglienza, con carattere di grande innovatività in quanto è multicentrico e “va dove sono i flussi di visitatori”. E’ costituito da Info Point collocati in punti nevralgici nelle città di Ancona, Fabriano e Senigallia e, contemporaneamente, da postazioni mobili allestite in occasione di eventi altamente caratterizzanti per il territorio. Completano il Presidio Diffuso, azioni di accoglienza. In tal modo, la Camera di Commercio di Ancona intende dar seguito alla tematizzazione indicata per il presidio anconetano dalla Regione Marche.

Sei mesi di protagonismo nei quali il “Presidio” va verso l’ospite e verso il cittadino interessato a saperne di più su EXPO 2015 e sulle opportunità “esperienziali” offerte nella Regione. L’Ente Camerale, ha detto il Presidente della Camera di Commercio di Ancona Giorgio Cataldi, nonostante i pesanti tagli imposti al diritto annuale dal Governo, garantisce il suo contributo all’iniziativa di Agugliano che racchiude caratteristiche proprie anche dell’azione strategica della Camera: in primis il fatto di  legare lo sviluppo economico alla  ricerca e il recupero dei tratti identitari del territorio su cui puntare anche per inventare un nuovo turismo; valorizzando e innovando l’esistente per essere attrattivi, consapevoli e competitivi.

11138666_1056326831062928_6179304236861749545_n

Per i tre giorni del Festival sarà protagonista la qualità del gelato artigianale prodotto con ingredienti freschi e genuini, ha detto il  Presidente dell’Associazione Gelato Artigianale Festival Martino Liuzzi – e con massima attenzione agli aspetti nutrizionali.  Presso lo spazio “Slow Food” inoltre i maestri gelatieri Paolo Brunelli e Alberto  Marchetti “interpreteranno” nel gelato alcuni particolari presidi slow food, il Ramassin della Valle Bronda piemontese e la Farina Bona svizzera, assieme alle creme tradizionali per un prodotto “buono, pulito, giusto”.

Il costo è di 5 € con cui si possono acquistare tagliandi per gustare diversi gusti di gelato.

Il Gelato Artigianale Festival è  anche musica, spettacolo e divertimento. Per tutta la manifestazione si susseguiranno eventi in diverse aree del centro storico, ha ribadito Fabio Pollonara dell’Associazione Gelato Festival.   Domenica 14 giugno notte …. magica con la squadra italiana del Mondiale di Magia.

La Sardegna e la novità del gelato al latte di pecora

pecora

IL 2015 è l’anno del latte di Pecora. Il settore del cosiddetto “oro bianco sardo”  non ha conosciuto crisi e sta vivendo un momento di crescita nel mercato, si è contraddistinto per essere oggetto di nuove sperimentazioni nelle sue lavorazioni, mantenendo il suo gusto tradizionale. All’interno della fiera degli ovini di razza Sarda a fine aprile è stato presentato il gelato al latte di pecora come il gusto per l’estate 2015. La novità arriva da Macomer, un comune in provincia di Nuoro, dai Maurizio Cossu titolare della pasticceria Tesi e Giandomenico Cugusi  titolare del bar pasticceria Garida, in collaborazione con il Gal Marghine.

Il settore ovicaprino e quello della produzione del gelato cooperano per diffondere la cultura del consumo di prodotti di qualità per una corretta alimentazione.

In Sardegna si è già parlato di gusti particolari come per il gelato al gusto di cannabis. Niente di illegale, la cannabis utilizzata per produrlo non contiene principi attivi ma i gestori della gelateria di Muravera (Cagliari) dove è possibile ordinarlo, sperano che crei dipendenza dal momento che i clienti che lo ordinano cominciano subito a ridere.

cannabis

Gelato artigianale banana e burro di mandorle

 

gelato-artigianale-banana-540x250

Che cosa c’è di meglio di un buon e fresco gelato quando inizia a far caldo.

Con l’inizio dell’estate a casa c’è sempre una scorta di banana e frutta varia in freezer o nel centrotavola nella sala da pranzo…

ProntoGelato seleziona le migliori gelaterie della tua zona per offrire un gelato artigianale di qualità a domicilio.

La velocità con la quale si scioglie il gelato è un altro indice di qualità.

Un gelato artigianale dalla consistenza morbida e dal sapore incredibile può cambiare in meglio la tua giornata estiva.

Oggi vi proponiamo di integrare il gelato con gusti che può vi aggradano e anche senza aggiunta di latte. Dovrete procurarvi cinque o sei banane congelate e delle mandorle crude. Iniziate a ricavare il vostro burro di mandorle inserendo in un mixer le mandorle e frullandole fino a che non avranno raggiunto una consistenza cremosa poi conservate il tutto in dei vasetti di vetro, in frigorifero. Nel mixer aggiungete poi le banane congelate e fatte a pezzettini insieme al burro di mandorle e lavorate fino a che il composto non risulta liscio e cremoso.

Questa la ricetta base che potrete modificare a seconda del vostro gusto personale. Potete utilizzare al posto delle mandorle, le noci, potete aggiungere un po’ di polvere di cacao o perchè no un po’ di nutella. Al posto delle mandorle andranno benissimo anche dei semi di zucca o, se preferite, del tahin.

Si possono aggiungere poi gusti del gelato artigianale che più si desidera per creare un mix delizioso.

Volete conoscere altre combinazioni gustosissime? Lavorate insieme dei fiocchi di cocco non zuccherati con due cucchiai di cacao in polvere; unite delle ciliegie congelate a dell’estratto di vaniglia e a pezzettini di cioccolato fondente; unite infine dell’estratto di menta piperita a del cioccolato fondente e ad alcuni pennini di cacao.

Questo gelato è molto versatile, perché potete insaporirlo come preferite, mantenete sempre un totale massimo di 300 g di frutta, ricordando che la banana dà cremosità

Insomma il bello del gelato artigianale è proprio la fantasia… potrete spaziare ogni giorno su una gustosità differente

Ordina adesso il tuo gelato artigianale su www.prontogelatosrl.it

Finale di Champions, estate e voglia di gelato

Juventus Barcellona

Oggi sabato 06 giugno 2015 si disputerà a Berlino un evento atteso da tutti i tifosi di calcio specialmente da quelli di Juventus e Barcellona.  Una partita molto importante nella stagione calcistica di entrambe le squadre. Sono 13 anni che la Juve non gioca una finale di Champions.

I blaugrana sono favoriti ma si sa che le sorprese sono sempre dietro l’angolo. L’allenatore del Barcellona Luis Enrique ha dichiarato che non ha proprio pensato di poter perdere questa partita. La Juve, che tra i suoi titolari vede la mancanza di Chiellini a causa di un infortunio al polpaccio sinistro, non abbassa certo la testa e si prepara ad affrontare con grinta questa sfida importante anche per il CT Massimiliano Allegri che, nella sua precedente esperienza di allenatore del Milan, non ha mai passato il turno contro il Barcellona in una fase a eliminazione diretta della Champions.

Tutti a caccia del triplete ovvero la vittoria nella stessa stagione del campionato nazionale, della coppa nazionale e della Champions League.  In questi giorni oltre a pronostici e scommesse l’argomento principale è “dove guardare la partita”.

Questi match importanti sono ottime scuse per organizzare ritrovi con gli amici, in famiglia, andare a cena nei locali oppure dedicarsi a un grande classico: divano, consegna del cibo a domicilio e birra. La ciliegina sulla torta sarebbe completare il tutto con una bella vaschetta di gelato  per affrontare il caldo di questi giorni già estivi. Questo è possibile ordinandolo su www.prontogelatosrl.it l’azienda prima in Italia a dedicarsi alla consegna di gelato artigianale a domicilio di qualità.  Una dolce novità per rendere ancora più magiche le notti calcistiche degli italiani.

Prontogelato partita

Gelato e calcio sono sempre più legati. Un dessert come il gelato alla frutta figura anche tra gli alimenti consigliati nel menù della corretta dieta post partita del calciatore che deve reintegrare le perdite idrosaline, favorire la sintesi del glicogeno muscolare consumato, evitare un ulteriore sovraccarico metabolico e riparare i danni strutturali conseguenti alla fatica sportiva sostenuta.

gelato